L’Educazione nel cambiamento…si può fare

L’Educazione nel cambiamento…si può fare

Un breve estratto dalla “2nd Conference on Future Education” di Roma.

Il mondo educativo e formativo è per sua natura in continuo mutamento: i bisogni e le necessità manifestati dai datori di lavoro, enti di ricerca, insegnanti, giovani, e tutti gli stakeholder che ruotano attorno a queste differenti realtà necessitano di individuare una serie di pratiche educative che rispondano alle richieste concrete delle persone.

Di questo e molto altro si è parlato nella seconda “Conference on Future Education”, che si è svolta presso l’Università degli Studi di Roma Tre dal 16 al 18 novembre 2017, alla quale ha partecipato Federica Natalone, counsellor professionista al pari dei nostri Stefano Gennari e Enrico Carosio, con i quali collabora con percorsi di counselling rivolti a coloro che stanno vivendo periodi e momenti di criticità e problematicità.

Federica Natalone ed Alberto Zucconi, Presidente dello IACP (Istituto dell’Approccio Centrato sulla Persona), relatore dell’evento

Federica nel nostro team di Selezione Ora è anche una consulente pedagogista. E’ una nuova opportunità che mettiamo a disposizione di coloro che lo richiedono, per sostenere e aiutare non solo le persone nel ruolo di manager, imprenditori, responsabili di settore in aziende, ma le stesse persone nel difficile ruolo di genitori, mariti, mogli, padri e madri, spesso in difficoltà e spesso soli nella gestione nelle varie fasi della propria vita di coppia, nell’educazione dei figli, nelle relazioni conflittuali, nelle crisi adolescenziali.

Questi alcuni dei nodi cruciali di cui si è parlato nella tre giorni di convegno svoltosi a Roma, nei quali è stata lanciata una sfida molto alta: cercare di prevedere e gestire le conseguenze di quella che viene definita “la quarta rivoluzione industriale”, tra timori, disoccupazione, globalizzazione, diseguaglianze e l’esplosione della comunicazione e formazione on-line.

La “sfida” è stata lanciata…ma le soluzioni per vincerla quali sono?

In tutto questo caos l’unica via, l’unico strumento efficace per orientarsi è proprio l’Educazione (con la E maiuscola): è proprio attraverso di essa che si possono ridurre i costi ed i traumi associati ai processi di cambiamento in atto.

Non basta più ampliare le offerte formative esistenti, è necessario creare un nuovo paradigma educativo “fluido”, in grado di fornire strumenti concreti per far sì che le nuove generazioni siano preparate a gestire con positività e prontezza il cambiamento, consapevoli del fatto che esso è parte integrante del nostro quotidiano.

I percorsi della seconda “Conference on Future Education” sono stati ideati e pensati per facilitare la collaborazione e la condivisione di nuove idee e metodologie: la diversità in termini di competenze (sia tecnico-professionali che trasversali) è stata senz’altro un fattore che ha contribuito a rendere più agevole il passaggio di approcci e buone pratiche.

La presenza di Edgar Morin, sociologo e filoso francese di fama mondiale, e di personalità autorevoli del calibro di Nora Bateson  e Federico Mayor Zaragoza, hanno reso questi incontri un punto di convergenza dal quale ripartire, con speranza e molta più fiducia verso il futuro.

L’approccio che offriamo come Selezione Ora, attraverso i nostri professionisti,  pone al centro la persona, in una dimensione olistica che valorizza tutti gli aspetti legati all’esperienza dell’individuo, partendo da una posizione non giudicante che permette di sostenere e accompagnare le persone in difficoltà affinché possano  individuare  possibili percorsi per gestire e/o risolvere le complessità che l’esperienza pone loro di fronte.

La grande sfida è quella di promuovere nelle persone il cambiamento attraverso l’empowerment, attraverso la consapevolezza della grande responsabilità che ciascuno di noi ha nella promozione del benessere e dell’educazione mondiale.

Permettiamoci di sostare un po’. Noi faremo di tutto per permettervi questa piccola oasi.

Per info e contatti: info@selezioneora.it